XXVI Giornata Mondiale del Malato “Ecco tuo figlio, ecco tua madre”

Sabato 10 febbraio, in occasione della  XXVI Giornata Mondiale del Malato, si è svolta la tradizionale festa della Diocesi di Porto Santa Rufina, organizzata con la collaborazione della sottosezione dell’U.N.I.T.A.L.S.I., presso i locali della Parrocchia Beata Vergine Maria Immacolata de La Giustiniana, che ogni anno ospita questo evento.

La giornata è iniziata con una gustosa accoglienza dei partecipanti da parte dei volontari unitalsiani con dolci e bevande calde per poi dirigersi verso la sala comune per un interessante momento di testimonianza e catechesi.

A seguire, l’assemblea ha preso parte alla Santa Messa presieduta dal vescovo, S.E. Mons. Gino Reali, il quale ha ripreso il messaggio di Papa Francesco che cita le parole che Gesù, innalzato sulla croce, rivolge a sua madre Maria e a Giovanni: «”Ecco tuo figlio…Ecco tua madre”. E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé». 

Ciò da origine alla vocazione materna di Maria nei confronti di tutta l’umanità, così come i volontari dell’Unitalsi hanno nei confronti dei disabili a loro affidati, amici speciali che hanno bisogno non soltanto di assistenza fisica, ma soprattutto conforto morale e spirituale.

La festa è proseguita con il pranzo, al quale hanno partecipato anche il Vescovo e tutti i sacerdoti presenti.  I commensali, circa 300 presenti, hanno potuto degustare un ottimo e ricco menù preparato e servito dai volontari. Ad animare il pomeriggio ci ha pensato la banda musicale dell’Esercito Italiano che ha eseguito un coinvolgente repertorio ottenendo i complimenti da tutti i presenti.