Chi Siamo

logo_unitalsiL’U.N.I.T.A.L.S.I. (unione nazionale italiana trasporti ammalati a Lourdes e santuari internazionali) è un associazione religiosa fondata da G.B. Tommasi a Roma nel 1903 e come si evince dall’acronimo si occupa da più di un secolo dei pellegrinaggi verso i luoghi di culto, in particolare mariani, con particolare attenzione alle persone non autosufficienti…www.unitalsi.it

La sottosezione di Porto Santa Rufina dell’associazione è attiva da più di venticinque anni nel territorio dell’omonima diocesi suburbicaria di Roma guidata dal vescovo Mons. Gino Reali, che va da Santa Marinella a Fiumicino per quel che riguarda le cittadine del litorale, e comprende i territori “romani” delimitati da La Storta, Olgiata, Isola Farnese, Selva Candida, Casalotti, Massimina e Castel di Guido mentre gli ultimi “avamposti” a nord della capitale sono le località di Riano e Castelnuovo di Porto.
Si tratta quindi di un territorio molto esteso con una presenza unitalsiana relativamente recente, anche se la diocesi è una delle più antiche del territorio a nord di Roma.

L’attuale presidente della sottosezione è Angela Zecchini, eletta l’11 ottobre 2015, che è stato chiamato a ricoprire l’incarico di responsabilità che già era stato in passato di Emiliano Ciardulli,Vincenzo Bauco e di Giacomo Rinaldi, mentre l’assistente spirituale è il sacerdote diocesano Don Giovanni Soccorsi

I soci, che per statuto si dividono in ausiliari ed effettivi (cioè coloro che hanno compiuto un minimo percorso formativo attraverso l’attività dell’associazione) al momento, sono circa 150 tra Barellieri, Sorelle di assistenza e Malati.

La vita associativa prevede numerose iniziative che vanno dai pellegrinaggi, molto partecipati soprattutto quelli a Lourdes, in ottobre, a Loreto, in luglio e a San Giovanni Rotondo, durante tutto l’anno, alle giornate di fraternità, molto conosciute quelle dell’11 febbraio (in occasione dell’anniversario della prima apparizione a Lourdes della Madonna a Santa Bernadette, che quest’anno si svolgerà presso la parrocchia della Giustiniana) e quella che ha luogo in Fregene nel mese di novembre e che richiama partecipanti da tutto il lazio.

Ma l’associazione da anni ormai ha ampliato il proprio raggio d’azione portandolo, oltre a quello di semplice sostegno esplanade_lourdes_altodurante i pellegrinaggi, a costruire progetti che coinvalgano i propri soci durante tutto l’anno e, se lo vorranno, per tutta la vita. Ecco quindi che l’unitalsi locale si è attivata per portare conforto ai piccoli ricoverati presso l’ospedale del Bambin Gesù di Palidoro, sia attraverso l’assistenza diretta che attraverso la “clown-terapia”. Gli stessi ragazzi che compongono un attivissimo “gruppo giovani” seguono oramai da molto tempo anche i bambini disagiati che sono ospiti di un istituto di suore a Passoscuro. Nei momenti in cui è stata richiesta concreta è stata la risposta dei volontari per le grandi emergenze legati all’attività di protezione civile, vedi la morte e i funerali di Papa Giovanni Paolo II o il terremoto in Abruzzo. Più in generale è la partecipazione attiva alle attività parrocchiali, e la collaborazione coi parroci, che caratterizza la vita dei soci unitalsiani.

Perchè non vieni anche tu?
Per avere maggiori informazioni, per qualsiasi curiosità non esitare a contattarci!!
info@unitalsiportosantarufina.it