XXV giornata mondiale del malato una festa per tutta la Diocesi

Anche quest’anno, in occasione della XXV giornata mondiale del malato, la Diocesi di Porto Santa Rufina e la sottosezione  U.N.I.T.A.L.S.I. ha organizzato un incontro con gli ammalati e gli anziani . Il giorno 11 febbraio, ricorrenza della Beata Vergine di Lourdes, ci siamo ritrovati presso la parrocchia B.V. Maria Immacolata per condividere insieme ai nostri amici più fragili alcuni momenti di fraternità. Dopo aver accolto i nostri ospiti nella grande sala parrocchiale messa a disposizione da Padre Leonardo, abbiamo assistito alla bellissima testimonianza di Don Gerry, sacerdote missionario, colpito da una grave malattia affrontata affidandosi amorevolmente a Maria di cui, anche quando era solo, sentiva forte la carezza: nonostante le numerose difficoltà che stava affrontando, si è ritrovato davanti alla grotta di Lourdes “il più bel luogo Mariano del mondo” a pregare per gli altri ammalati, suoi fratelli.
A seguire la recita del Santo Rosario e la Santa Messa, presieduta dal Vescovo S. E. Mons. Gino Reali e concelebrata da numerosi sacerdoti, tra i quali Don Giovanni Soccorsi, assistente spirituale della nostra sottosezione. Siamo poi passati al momento conviviale durante il quale è stato offerto ai presenti, circa 320 persone, il pranzo preparato e servito dai volontari unitalsiani e non.

A conclusione dell’incontro si è svolto il concerto della Banda della Guardia di Finanza. Un malato in carrozzina, andando via, ha detto: “Sono stato così bene che oggi mi sono dimenticato di essere ammalato!”. Questa testimonianza ci ha fatto capire che abbiamo centrato in pieno l’obiettivo che ci prefiggiamo con queste manifestazioni. Desideriamo ringraziare in particolar modo alcune persone che hanno contribuito alla buona riuscita della giornata: Angela, per l’ottima organizzazione dell’evento, Claudia e Luca, titolari di una azienda che produce prodotti alimentari forniti gratuitamente e che si sono anche molto impegnati in cucina e infine  i ragazzi del gruppo giovanissimi dell’oratorio della parrocchia B.V. Maria di Fregene, venuti per conoscere la realtà della nostra associazione e che hanno finito col prestare un validissimo aiuto.  Molti dei presenti lasciando la sala hanno detto che già da ora aspetteranno con ansia il prossimo incontro.  Che la nostra Mamma Celeste ci aiuti a restare sempre gioiosi con amore al servizio dei fratelli !

Torna alla HOME